Cosa vedere a PORTO: 10 attrazioni principali imperdibili

cosa-vedere-a-Porto

Cosa vedere e fare a Porto, le attrazioni più importanti e due tips su dove mangiare a Porto.

Cosa vedere a Porto in 3 giorni? In questo articolo ho concentrato 10 posti più interessanti della bellissima città di Porto. Le principali attrazioni e i posticini più particolari che non puoi perderti a Porto.

Amo Porto, è una di quelle città che mi ha catturato per sua bellezza, per le vibes che si respirano nelle sue strade adornate da edifici storici super colorati con un fascino inconfutabile. Un mix tra arte e storia che non stanca mai. Ci sono talmente tanti punti d’interesse e chicche nascoste tra le viuzze di Porto che ti consiglio di dedicargli per lo meno un weekend.

Porto è una città antica attraversata dal fiume Douro, un tempo solcato da barche che dalle vigne portavano il vino alle cantine di Vila Nova de Gaia.

È arrivato il momento di farti scoprire cosa vedere a Porto, questi sono i luoghi che secondo me non puoi perderti:

Cosa vedere e fare a Porto: le principali attrazioni e alcune chicche nascoste

Stazione ferroviaria di São Bento. Un must da inserire nella tua lista di cosa vedere a Porto

Se adori gli azulejos qui rimarrari a bocca aperta, fai un salto alla stazione di São Bento, sulle 4 pareti della hall d’ingresso scintillano circa 20.000 azulejos azzurri e bianchi a tematica storica. È veramente un capolavoro!

cosa-vedere-a-Porto-Sao-Bento

Chiostro della Cattedrale (Sé)

Non amo visitare le cattedrali ma qui in Portogallo i chiostri sono speciali, quindi ti consiglio di dedicare una visita a quello della Cattedrale o Sé (in portoghese) a mio parere, una meraviglia. Sulle pareti risplendono le maioliche azzurre tipiche portoghesi incorniciate da archi in pietra in stile gotico, un connubio eccezionale. Vi si accede all’interno della cattedrale attraverso una porta che si trova sulla destra, il costo è di 3 euro mentre bambini fino a 10 anni entrano gratis. L’ingresso alla Cattedrale è gratuito. Proprio di fronte alla Cattedrale si trova una scalinata che porta al Miradouro da Rua das Aldas da dove si gode di una bellissima vista sulla città di Porto e sul Douro. Potrai sorprenderti con un panorama eccezionale anche scendeno la scalinata sulla sinistra della cattedrale. Da lì si arriva direttamente nella zona più vivace della città: il quartiere di Riberira.

Orari di apertura: da Aprile a Ottobre: 09:00 – 18.30, da Novembre a Marzo: 09.00 – 17.30

chiostro-cattedrale

Quartiere Ribeira

Se mi chiedessero cosa vedere a Porto, la prima cosa che mi verrebbe in mente sarebbe il Quartiere Ribeira. Quando visitammo Porto per la prima volta rimasi incantato da questo quartiere! Si trova nel cuore della città, Ribeira è uno dei quartieri più vivaci e storici di Porto. Popolato da edifici colorati, adornati da azulejos e minuscoli terrazini in ferro battuto. Perditi nelle tante viuzze acciottolate super caratteristiche e scopri la vera essenza di Ribeira, dove i ristorantini emanano profumi che si espandono per tutta la zona. Da lí, oltre ai predios con le facciate colorate di azulejos (come i portoghesi chiamano gli edifici) si gode di una bella vista sul fiume Douro, il mestoso Ponte Dom Luis (costruito da un allievo di Gustave Eiffel) e Vila Nova de Gaia, ubicata sulla sponda opposta, dove sperimentare wine tasting del vino porto. Le cantine migliori sono quelle piccole e locali proprio perchè sono poroghesi al 100% come Porto Augusto’s o la cantina Poças.

Palacio da Bolsa

Proprio a due passi dal quartiere Ribeira si trova il Palcio da Bolsa, la Camera di Commercio di Porto. Un edificio in stile neo classico, al suo interno delle sale eleganti e una particolarissima in stile arabo che è chiamata dai turisti la sala wow, i dettagli sulle pareti e le rifiniture dorate in rilievo la rendono la più affascinante. Qui puoi acquistare il biglietto d’entrata per una visita guidata.

Orari di apertura: da Aprile a Ottobre: 9.00 – 18.30, da Novembre a Marzo 09.00 – 13.00 / 14.00 – 17.30

palacio-da-bolsa
cosa-vedere-a-Porto-palacio-da-bolsa

Rua Bombarda e dintorni

Cosa fare a Porto se non una passeggiata per Rua Bombarda: la via più vivace e artistica di Porto. Se ami il design, i negozi vintage e le gallerie d’arte contemporanea non puoi perderti questa zona. Ogni due mesi le gallerie rinnovano le mostre simultaneamente e normalmente le inaugurazioni sono di sabato. L’accesso a tutte le gallerie è gratuito.

Al civico 457 di Rua Bombarda si trova un posticino tutto dedicato ai tè, non ci siamo mai stati ma dicono che sia un luogo molto accogliente dove rilassarsi sorseggiando uno dei tatissimi tè o infusi particolari nel giardino dall’atmosfera zen. Segnatelo, si chiama Rota do Chà.

Igreja do Carmo

Avrai sicuramente visto tantissime foto su instagram della Igreja do Carmo, in effetti non passa inosservata! Con la sua facciata in stile barocco/rococó e una delle parti laterali decorate con azulejos bianchi e azzurri domina Praça de Gomes Teixeira. Inserisci questa meta nella tua lista di cosa vedere a Porto, scommetto che non resisterai a non scattare una foto.

Livraria Lello

Se ami le librerie storiche recati alla Livraria Lello, un passo al suo interno e ti sembrà di essere nel mondo delle favole, interamente in legno demarcata da linee sinuose che le donano un tocco fiabesco. Fu costruita nel 1906 dell’architetto Xavier Esteves il quale amava la letteratura. L’ingresso costa 5€ che potrai usare come voucher se deciderai di acquistare un libro. Di fronte alla libreria, uno spazio verde che ospita un localino dove poter rilassarti all’ombra di un olivo sorseggiando una bibita e magari leggendo un libro.

Orari di apertura: Lunedì chiuso, da Martedì a Giovedì: 10.30 – 13.00, 14.00 – 19.00 Sabato e Domenica: 10.00 – 13.00

cosa-vedere-a-Porto-livraria-lello

Torre dos Clerigos

Devo ammettere che non abbiamo avuto il piacere di visitarla, non fare come noi e inseriscila subito nella tua lista di cosa vedere a Porto. Torre dos Clerigos alta 75 metri è un bellissimo esempio di architettura barocca. Fu costruita nel XVIII secolo dall’architetto italiano Nicolau Nasoni. I suoi 225 scalini portano all’apice della torre da dove si gode di una vista a 360 gradi su Porto.

Orari di apertura: dalle 09.30 alle 17.30 eccetto in occasione di alcune festivitá, controlla qui

cosa-vedere-a-porto-torre-dos-clerigos

Museo Serralves

Cosa vedere a Porto? Non perderti il Museo Serralves, il principale museo d’arte contemporanea inserito in un bellissimo parco naturalistico nel quale è stato creato un percorso sopraelevato in legno all’altezza delle fronde degli alberi (Treetop Walk). Questo permette un’esperienza a contatto con la biodiversità del parco promuovendo e valorizzando il patrimonio naturale e culturale. Il costo dell’ingresso al museo Serralves parte da 12€, per i residenti in Portogallo il costo è di 10€ ed include l’accesso alla Treetop Walk e alla Casa del Cinema.

Orari di apertura: da Lunedì al Venerdì: 10.00 – 18.00, Sabato e Domenica: 10.00 – 19.00

Ponte Dom Luis I

Se dovessi fare una stima dei tramonti più romantici sicuramente includerei nella top list quello che si può ammirare dal Ponte Dom Luis I. Oltre ad essere uno dei punti panoramici più belli di Porto collega la città di Porto a Vila Nova de Gaia, lì si trovano tantissime cantine dove provare tutti i tipi di porto, da quello più dolce a quello più intenso. L’autore di questo ponte è Théophile Seyrig un allievo di Gustave Eiffel, proprio lui, lo stesso della Torre Eiffel. Per attraversarlo ci sono due modi, percorrerlo dalla parte superiore, dove passa la linea di metro, o da quella inferiore nei pressi di Ribeira. Recati sul ponte all’ora del tramonto nella parte superiore e assisterai allo spettacolo del sole che poco a poco sparisce dietro il promontorio di Porto!

cosa-vedere-a-Porto-ponte-dom-luis

Cosa vedere a Porto ma soprattutto dove mangiare?

Ristorante Flow

Uno dei ristoranti top di Porto con un arredamento urban chic pazzesco, Flow è inserito in un edificio della Baixa di Porto in stile neo-arabo. Sono stati conservati gli archi, le colonne in ferro, le pareti con i mattoni a vista e gli azulejos della facciata esteriore. Molto luminoso soprattutto il patio interno circondato da piante e con uno charme unico. Quello che adoro di Flow sono anche i grandi lampadari in vimini, un tocco bohemian che si lega perfettamente con lo stile urban. Flow ha avuto 5 vite fino ad ora, nel passato era la sede di una fabbrica di cioccolato, passando ad essere un salone di automobili, una fabbrica di ceramiche, una fonderia ed in fine è nato Flow. Chiedi di essere accomodato nel patio interno e prova la spigola adagiata su risotto formaggioso agli asparagi con un tocco di zafferano, delicato e gustoso. Segnatelo, si trova in Rua da Conceição 63 a Porto.

dove-mangiare-a-Porto-flow-ristorante_interno

Bacalhau

Se vuoi goderti le vibes di Ribeira e gustarti un buon baccalà ti consiglio di sederti in uno dei tavoli schierati lungo la passeggiata. Un ristorante piccolo ma accogliente dall’arredamento semplice. Quello che ci ha fatto scegliere questo ristorante è la bella vista sul Douro e Vila Nova de Gaia. Il nostro primo pranzo a Porto fu proprio a Bacalhau. Prova la Açorda de camarão, una specie di pappa al pomodoro con gamberi e un uovo crudo, altrimenti il gustoso baccalà sul letto di patate. Putroppo è temporaneamente chiuso, penso per causa covid. Si trova in Muro dos Bacalhoeiros 154.

bacalhau-ristorante

Se ti è piaciuto quello che hai letto aiutaci a condividerlo!

More from Marco e Irene
5 cose da fare a Glasgow by night
Mettiti alla prova all’Escape Room Serate di pioggia non vi temiamo! Noi...
Continua a leggere
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *